Salmo laico per il Cosenza in B. Storia di una cosentinità

Io sono consapevole e fiero della mia cosentinità. I Leporace, borghesi di paese, arrivarono in città da San Marco Argentano dopo l’Unità. I Raia da Aria dei Lupi (che toponimo rivelatore) a inizio Novecento. Le due famiglie si insediarono sul colle Pancrazio dove domenica scorsa con studiata regia e magnifica scelta di tempo il Castello Svevo è stato illuminato di rossoblu per salutare il ritorno della nostra squadra di calcio…

Read More

Buona domenica (con la Terra di Piero)

Buona domenica amici. Sono giorni in cui siamo assediati dal Male assoluto. Per tentare di capirlo invece di scrivere della cronaca più immediata preferisco scandagliare aspetti meno raccontati avendo come modello di paragone gli ultrà di calcio. Al di la del bene e del male. Mediaticamente, generalmente il gruppo sociale degli ultrà di calcio è sinonimo di Male assoluto. Categoria, feticcio, capro espiatorio. Io conosco bene quella della mia città….

Read More

Fotogrammi di “chirillà”. Amarcord di Cosenza-Catanzaro

Non ho mai mangiato murseddu. Piero Romeo non li ha mai nominati. Per lui erano: “Chirillà”. Per lungo tempo erano stati lontani.  Sul tetto del calcio e noi un po’ sopra lo scantinato. Poi erano precipitati. Li aspettavamo. Ma andammo in trasferta inconsapevole causa rock. Ero appena tornato dalla finale di Coppa dei Campioni (non era ancora Champions) Roma-Liverpool all’Olimpico con il ricordo delle cariche ai red a Piazza del…

Read More