Sette post per De Andrè. Vent’anni dopo

1)Fabrizio De Andrè un amico, un compagno di strada, libertario nelle ossa, uno dei migliori poeti del Novecento.Era interessato ai temi e alle discussioni di Ciroma. Ne aveva parlato con Piperno. Voleva venire a Cosenza. Con i ciromisti avevamo immaginato di organizzare l’assemblea a piazza dei Follari. All’improvviso poi avremmo fatto arrivare una chitarra e avremmo detto dai Faber canta “La città vecchia”. Le reciproche pigrizie lo impedirono (condivido con…

Read More