Buona domenica (con nuove questioni meridionali)

Buona domenica amici cari. A  guardare le note vicende giudiziarie del petrolio lucano osservo che i miti di riferimento attuali sono le sguattere del Guatemala e i faccendieri meridionali (Gemelli è siciliano) da Terza repubblica. Tra i burocrati fanno specie, quelli che per comprare Bmw e cene romane altolocate, banchettano sul bene comune. Le lentezze e le baruffe del territorio hanno consegnato scelte  al centralismo del governo mortificando l’autonomia locale….

Read More

Buona domenica (con la geometrica Potenza delle manette e delle trivelle)

Cari amici questa settimana il buona domenica lo firma  LUCIA SERINO (p.l.) Come ai tempi di Woodcock. Potenza si vendica con un triplo salto mortale, restituisce la cattiva coscienza a uno Stato avvertito come nemico da cui teme di essere soppressa, dà uno schiaffo a Matera, sorella fulgida mai accettata, le ruba la scena e gode, perfida e beffarda, del suo potere di ostracismo giudiziario. Ci voleva un giudice a…

Read More

Buona domenica (Da Matera città del cinema)

Buona domenica amici cari. Metto da parte l’intervista di D’Alema, le verità negate su Regeni, quelli che ammazzano per vedere l’effetto che fa. Vi parlo di me e della Lucana film Commission in questa domenica di marzo. Dei miei giardini metaforici fioriti. Scrivo da Matera. In questi giorni abbiamo accolto il V meeting internazionale del cinema indipendente. Non si era mai fatto al Sud. Per la prima volta si e’…

Read More

Buon #2016. Piccole note per chi mi legge

Buon anno amici. Non faccio classifiche. Ne girano tante e ben curate. Faccio miei i cento nomi del maestro Gianni Mura su Repubblica.it. Libri, storie e personaggi da ricordare. Cito solo Khaled Al- Asad, padre di Palmira barbaramente trucidato da quei mostri nazisti dell’Isis e che aveva ricevuto le vostra totale condivisione sulle mie pagine social. Le cronache del terrorismo sono il nostro presente. Lo dimostra il calo dei cattolici…

Read More

Buona domenica (con Pier Paolo Pasolini) primo tempo

Invocazione al regista poeta Caro Pier Paolo ti chiedo scusa preventivamente. A 40 anni dalla tua tragica morte mi assumo la responsabilità di tracciare il cerchio del tuo cinema. Tu, a differenza di Walt Disney, non hai influenzato architetti e urbanisti ma solo intellettuali e registi. Non hai creato delle Pasoliniland per la Società dello spettacolo a favore dell’intrattenimento. Io vedo nel tuo cinema una necessità umana che continua ad…

Read More

Buona domenica (Dalla vecchia Europa)

Buona domenica amici cari Vi scrivo da Annecy. Savoia nel cuore della vecchia Europa. La chiamano la Venezia delle Alpi. Ha qualche canale , un castello, un lago molto frequentato. Turismo ben organizzato dove niente è lasciato al caso. Negozi e mercati caratteristici in un clima che rilassa e accoglie in stagione lunghe sostenute non solo da natura e gusto ma da manifestazioni culturali di grande respiro. Non sono qui…

Read More

Buona domenica (tra canne e metafore)

Buona domenica amici miei Il leader della Fiom, Landini, uno che volantina ancora davanti alle fabbriche, ha lanciato la sua coalizione sociale che ha il dichiarato intento di opporsi alle politiche del Pd di Matteo Renzi. Un ennesimo bivio della sinistra italiana che dai tempi antichi di Turati non riesce spesso a far sintesi delle sue forze e dei suoi valori. Io non ho certezze su questo nuovo scontro.  Nei social…

Read More

E’ morto Francesco Rosi ma il suo cinema vivrà

Secondo Enrico Magrelli il cinema di Francesco Rosi è complesso, potente, dialettico, modernissimo. Quattro aggettivi che sono punti cardinali di una filmografia abbarbicata alla nostra storia nazionale e che fanno del regista napoletano un gigante della cinematografia internazionale per caratura tecnica e metodo di lavoro. Devo molto all’opera e al magistero di Francesco Rosi. Grazie a mia madre, cinefila onnivora autodidatta, fin da piccolo appresi e vidi la lezione spettacolare…

Read More

Buona domenica. Una lettera dal Sud

Buona domenica amici miei. La prima del 2015. Quarant’anni fa moriva don Carlo. Carlo Levi è sepolto ad Aliano in Basilicata. Sono stato sulla sua tomba. Egli è voluto tornare da morto, per sempre, nel paese del confino e del suo destino. La salma passò anche da Eboli e fu omaggiata da Abdon Alinovi, ch’era un celebre comunista migliorista. Senza Levi quasi nessuno conoscerebbe Eboli. Senza Levi la Basilicata non…

Read More

Buona domenica (un quarto di secolo dopo la caduta del Muro)

Buona domenica a tutti gli amici e le amiche che mi regalano ogni settimana la loro lettura. Venticinque anni fa mi sono laureato. Era il 9 novembre del 1989. Ad Arcavacata nella collina mi accompagnava il mio relatore con i baffi simpatici e la sciarpa rossa. Discussi di cinema militante e quando senti alla proclamazione “Centodieci e lode” mi scappo’ la lacrima e pensai a mamma che non si era…

Read More