Cinque questioni e una prova su Bruno Contrada

A mio parere si parla poco e male della vicenda che ha interessato Bruno Contrada. Per coloro che non ne siano informati  La Corte di Cassazione ha  revocato la condanna a 10 anni inflitta all’ex n. 2 del Sisde Bruno Contrada, accusato di concorso in associazione mafiosa. I giudici supremi hanno accolto il ricorso dei legali di Contrada che aveva impugnato il provvedimento con cui la Corte d’appello di Palermo…

Read More

Buona domenica (dopo il Family Day)

Buona domenica amici cari. L’Italia dei guelfi e ghibellini ha trovato ieri la sua rappresentazione di piazza con il giorno della Famiglia. Esperienza non nuova in verità, e che ciclicamente istituisce e aggrega un fronte integralista che nel secolo scorso non voleva concedere il divorzio a chi scegliesse di avere nuova opportunità di vita e amore , e poi negare il diritto ad abortire legalmente alle donne  e così via…

Read More

Buona domenica (con Checco Zalone)

Buona domenica amici. Il 3 gennaio, domenica mattina, un’automobile attraversa il centro di Trebisacce in Calabria con le trombe montate sul tetto. Vista da lontano, ascoltando l’eco lontano del microfono, potrebbe sembrare che girano un film d’altri tempi quando si annunciavano i comizi in piazza nei paesi di provincia. Invece il messaggio annuncia orari di proiezione del Cinema Gatto per “Quo vado” del consolidato e affermato Checco Zalone. Luca Pasquale…

Read More

Buona domenica (tra feste e Jihad)

Buon ponte della Festa dell’Immacolata. Inizio di Giubileo al tempo di una strana guerra che abbiamo difficoltà a definire.  Notizie ottimistiche sul fronte del meteo. In altri tempi  la media mediocrità mediatica avrebbe aperto i notiziari odierni con il sole di dicembre e la stima approssimativa dei viandanti in festa italiani. La stima dei turisti la pesco, invece, in fondo alla gerarchia dei siti: “Saranno oltre 6,1 milioni (rispetto ai…

Read More

Buona domenica (con Nanni Moretti)

Buona domenica amici miei Ho sempre desiderato avere in casa due quadri di Alfredo Pirri, un sessantenne d’Itaca che ha fama nazionale, e che in una produzione tematica fissavano in cornice “il cinema” e “la fabbrica” Mi sono tornati agli occhi quei quadri nell’andare al cinema a vedere l’ultimo film di Nanni Moretti “Mia madre”. La prima inquadratura del film fissa la divisa dei celerini in assetto da battaglia. Da…

Read More