Qualcuno ha invece avuto la fortuna di vedere in televisione la seconda versione tratta da “Prima pagina”dove il genio di Howard Hawks attua un riuscito rovesciamento affidando la parte del giornalista ad una donna interpretata da Rosalind Russel che se la deve vedere con Cary Grant, non solo direttore ma anche ex marito della procace e brava cronista che vuole sposare una sorta di cicisbeo americano. “La signora del venerdì”, allude nel titolo originale “His girl friday” ad una donna indispensabile mutuata dall’etimo letterario del Venerdì di Robinson. Titoli di testa su carta di giornale, magnifica ambientazione giornalistica con grande uso dei telefoni dove si registra il dialogo più veloce della storia del cinema in un film leggero e affascinante.