Buona domenica (da Bangui-Africa)

Buona domenica amici da Bangui in Repubblica centrafricana Non v’inganni l’incipit del mio scritto domenicale. Purtroppo non sono al seguito del viaggio di Papa Francesco. Ma vivo con speranza l’apertura del Giubileo in quella latitudine lontana. La gerarchia delle notizie, al momento che scrivo, pone in risalto cronaca nera africana con una nostra cooperante uccisa in Kenia (probabilmente per una rapina) e per schegge mortali di guerra mondiale tra Mali ed…

Read More

Buona domenica (tra bene e male)

È un brutto tempo quello dei nostri giorni. Non solo per l’avanzare dell’inverno. A Bruxelles un week end di terrore per nulla tranquillo. Hanno chiuso ieri cinema, metro, sospeso il campionato di calcio. Il Belgio e’ una pentola a pressione. L’integralismo dopo la morte provoca il caos.. Hanno attaccato anche in Mali ed è’ stata battaglia con i morti Quanti sono i morti chiederebbe un qualunque emulo di Bruno Vespa….

Read More

Una brutta domenica (dopo venerdì 13 a Parigi)

Proviamo un leggero capogiro. Questa domenica d’autunno che abbiamo di fronte è la prima della nostra vita (ormai così ci pare al tempo della riproducibilità del “niente più sarà come prima”) che possiamo trascorrere con il timore di essere passati per le armi in uno stadio, ad un concerto, ad una messa. Mentre scriviamo (e’ ancora sabato) leggiamo la funzione di Facebook “Safeti check”, strumento speciale per gli utenti di…

Read More

Buona domenica (tra vecchi Bertone e operaisti catecumenali)

  Buona domenica rischiarata dal calore di una splendida estate di San Martino che cura la cronaca cupa di parricidi sanguinolenti e di bombe sugli aerei e di missili taciuti per ragion di Stato legate al business delle vacanze globali. Entrando in libreria molti fanno fila alle cospicue pile di “Via Crucis” del giornalista Nuzzi che sa ben pescare nella puzza di zolfo che circonda le stanze del Vaticano. Le…

Read More

Buona domenica (con tutti i film di Pasolini) secondo tempo

Anatomia di una filmografia ACCATTONE (1961) Pasolini modifica la ricerca linguistica che ne aveva fatto uno scrittore di successo giungendo ad un nuovo approdo che adopera l’immagine. Ma i ragazzi di vita dei suoi libri restano il motore narrativo del racconto filmico. La borgata romana, ben conosciuta dal cineasta per avervi abitato dopo la fuga dal Friuli, mette in scena la vita violenta degli ultimi del mondo. Malavita da strada,…

Read More

Buona domenica (con Pier Paolo Pasolini) primo tempo

Invocazione al regista poeta Caro Pier Paolo ti chiedo scusa preventivamente. A 40 anni dalla tua tragica morte mi assumo la responsabilità di tracciare il cerchio del tuo cinema. Tu, a differenza di Walt Disney, non hai influenzato architetti e urbanisti ma solo intellettuali e registi. Non hai creato delle Pasoliniland per la Società dello spettacolo a favore dell’intrattenimento. Io vedo nel tuo cinema una necessità umana che continua ad…

Read More