“L’evaso” di Dionesalvi e Pezzulli romanzo che ti mostra la mafia a Cosenza

Nel 1997 ero cronista cittadino del Quotidiano di Cosenza. A quel tempo di domenica il nostro giornale non usciva in edicola il lunedì. Di domenica fu preso Francesco Pezzulli detto Lo Smilzo, clamorosamente evaso dall’aula bunker dell’ex bocciodromo dopo 12 giorni di latitanza. Si decise di fare un’edizione straordinaria del giornale. Nella mistica del cronista un’esperienza indimenticabile nella fattura straordinaria di un giornale fatto sulle ali della tempestività e che…

Read More

Paolo Pollichieni un cronista di peso

Con la prematura scomparsa di Paolo Pollichieni si chiude una pagina lunga e controversa del giornalismo calabrese. Se ne va anche un breve ma intenso pezzo della mia esistenza umana e professionale legata a Calabria Ora. Paolo Pollichieni veniva da Locri. In quel lembo di Calabria si era formato nell’Azione Cattolica. Fin da giovane aveva appreso il sudore e la passione della cronaca nera. “Ma vua lavorati cu Malafarina” dicevano…

Read More

Matera Capitale. Zibaldone per il 2019

Dedicato ad Antonio Persio, materano illustre, allievo di Bernardino Telesio   Diecimila anni fa c’era un villaggio di venti case di argilla e di canna selvatica costruito sulla riva di una gravina dalle acque diafane che rovinavano per un letto di pietre levigate, bianche ed enormi come uova preistoriche. Il mondo era così recente, che molte cose erano prive di nome, e per citarle bisognava indicarle col dito.   Perché…

Read More

Sette post per De Andrè. Vent’anni dopo

1)Fabrizio De Andrè un amico, un compagno di strada, libertario nelle ossa, uno dei migliori poeti del Novecento.Era interessato ai temi e alle discussioni di Ciroma. Ne aveva parlato con Piperno. Voleva venire a Cosenza. Con i ciromisti avevamo immaginato di organizzare l’assemblea a piazza dei Follari. All’improvviso poi avremmo fatto arrivare una chitarra e avremmo detto dai Faber canta “La città vecchia”. Le reciproche pigrizie lo impedirono (condivido con…

Read More

Bozzo, Sprovieri, Catera, Furia e affettuosamente tutti gli altri….

Stasera nella mia Cosenza, alle 18 al Teatro dell’Acquario, gli amici e le amiche, i colleghi ricorderanno Alessandro Bozzo prendendo a pretesto la presentazione del bel libro che il collega Lucio Luca, giornalista di Repubblica, ha dedicato alla sua intensa ma tormentata esistenza e professione. Del libro ho già scritto alla sua uscita http://www.parideleporace.it/?p=1117 , ma mi duole per la lontananza non poter essere presente a questa riunione laica che…

Read More

Bernardo Bertolucci (1941-2018)

Bernardo Bertolucci, il più grande regista italiano vivente, non è più in vita e ci lascia la sua enorme grandezza. Ci resta la memoria di un’esistenza illustre, dei film titanici e indimenticabili, la danza di dolly sinuosi e perfetti, le mille perfette luci al servizio di parole importanti e necessarie. Figlio  del celebre poeta Attilio, anche critico cinematografico, una nonna irlandese moglie di un ingegnere parmigiano che emigra in Australia…

Read More

Un libro su Alessandro Bozzo. Giornalista giornalista

Non mi capitava da tempo di divorare un libro a poche ore dall’acquisto. “L’altro giorno ho fatto quarant’anni” di Lucio Luca per me non è un libro qualsiasi. E’ la vita di Alessandro Bozzo, giornalista giornalista, morto suicida nel fior degli anni per essersi ritrovato in un enorme buco nero professionale ed esistenziale. Al tempo del mio lavoro nei giornali di carta, qualche giorno prima dell’uscita del libro di Laurana…

Read More

In morte di un poeta. Carlo Cipparrone (1934-2018)

Nella mia Cosenza è morto un poeta. Si chiamava Carlo Cipparrone. Scrivo questa nota mentre si apprestano le sue esequie. Carlo, dopo aver lottato contro mali fisici cattivi, ha avuto la consolazione di ricevere a poche ore della scomparsa la sua ultima raccolta “Teatro della vita” pubblicata dall’indomito Franco Alimena, e che resta a testimonianza di un’esistenza intensa e densa di valore. Questo diario poetico è stata la miglior medicina…

Read More

Non chiudete le scuole dell’Aspromonte

Domani a Careri paesino dell’Aspromonte calabrese, è indetto lo sciopero generale per difendere il diritto alla scuola. La scuola dell’obbligo è morta in quel paese. Normative rigide e contabili hanno imposto una deportazione a dodici chilometri di strade impervie e piene di tornanti per 35 ragazzini che per andare ad apprendere non possono neanche far colazione la mattina visto il rischio vomito che provocherebbero quei viaggi mattutini. E’ ancora emergenza…

Read More

Dieci anni senza Totò Delfino

Dieci anni che il mio amico e maestro Toto’ Delfino non è più con noi. Pubblico in suo ricordo l’articolo scritto dalla figlia Anna nell’ultimo numero della Riviera dove immagina cosa scriverebbe il padre della Calabria se fosse ancora in vita. Non riconosco più la mia terra Da qui sento il profumo della mia terra, sento il calore delle rocce che in questo periodo si fa più mite e accarezza…

Read More